Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) English Finnish French German Japanese Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish Swedish    Powered by TraduciMappa del sito
Sei qui: Home » Blog » Arriva dbGLOVE, così i ciechi possono usare lo smartphone
Venerdì, 24 Novembre 2017
E-mail Stampa

Arriva dbGLOVE, così i ciechi possono usare lo smartphone

dbGLOVE è un sistema che permette alle persone cieche e sordo-cieche di comunicare con uno smartphone, avendo così modo di parlare, almeno potenzialmente, a un ampio di pubblico di persone. Basato sull’alfabeto Malossi, alternativa al più noto e usato Braille, dbGLOVE è un prodotto ideato da un italiano ed è utilizzato da chi non è nato cieco ma ha sviluppato tale disabilità nel corso della vita. Il funzionamento del sistema è semplice perché l’alfabeto tattile è in grado di mappare le lettere sul palmo della mano, utilizzando le falangi, in senso orario: toccandole o pizzicandole, consente di creare frasi e parole.

 Per facilitare l’uso del sistema, dbGLOVE si presenta come un guanto che viene indossato sulla mano sinistra, che, grazie a sensori e attuatori, consente una comunicazione bidirezionale persona-smartphone e smartphone-persona.
“È due volte più facile e veloce da imparare rispetto a un display Braille", spiega Nicholas Caporusso, cofondatore di Qiris, associazione no profit per la ricerca tecnologica applicata al sociale. "Senza contare che può essere usato in mobilità. E ha un costo decisamente minore: se per un display si parla di 3.500 euro, qui parliamo di 290/350 euro”.

Fonte: Wired

Archivio