Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) English Finnish French German Japanese Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish Swedish    Powered by TraduciMappa del sito
Sei qui: Home » Blog » Corsi tech per creare lavoro: scuola italiana bocciata
Venerdì, 24 Novembre 2017
E-mail Stampa

Corsi tech per creare lavoro: scuola italiana bocciata

Secondo i ricercatori di Oxford, nei prossimi vent’anni il 47% delle professioni oggi esistenti potrebbe passare nelle mani delle macchine. Si salveranno perciò le mansioni basate su intelligenza creativa e sociale, qualità che al momento sono insostituibili.

 Uno dei settori con maggiori possibilità di impiego è quello dell’high tech, che è arrivato a rappresentare il 10% dell’occupazione totale nell’Unione europea. I ragazzi vanno quindi incoraggiati allo studio dei computer durante le ore di lezione: a pensarla così è il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che ha anche fatto da testimone alla campagna per l’alfabetizzazione digitale dei giovani.
In Italia il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza non ritiene che la tecnologia digitale sia una vera e propria materia, perciò al momento non è stata inserita nell’orario didattico.

Fonte: Linkiesta

Archivio