Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) English Finnish French German Japanese Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish Swedish    Powered by TraduciMappa del sito
Sei qui: Home » Blog » Il mercato dei tablet è in crisi, colpa dei “phablet”
Mercoledì, 20 Settembre 2017
E-mail Stampa

Il mercato dei tablet è in crisi, colpa dei “phablet”

altGli smartphone con schermi da 5,5 a 7 pollici raddoppiano le vendite.

Rallenta il mercato globale dei table “divorato” dai cugini “phablet”, smartphone ugualmente performanti e dallo schermo più ampio, quindi più comodo per tante funzioni.  

È il quadro che emerge da una nuova stima della società Idc che rivede al ribasso le previsioni 2014 per le consegne globali di tablet da quasi 261 milioni di unità a poco più di 245 milioni. La crescita annuale sarà del 12%, in picchiata rispetto al +51,8% registrato l’anno scorso

«Due - spiega Tom Mainelli, vice presidente di Idc - i motivi principali che stanno causando un rallentamento del mercato dei tablet. Per cominciare, i consumatori stanno tenendo i loro tablet, soprattutto modelli costosi e di fascia alta dei principali produttori, più a lungo del previsto».  «In secondo luogo c’è l’ascesa dei “phablet”», gli smartphone che hanno schermi da 5,5 a 7 pollici e che, grazie a questa caratteristica, stanno di fatto “cannibalizzando” gli acquisti dei tablet. 

Continua a leggere su: La Stampa 

 

  

Archivio