Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) English Finnish French German Japanese Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish Swedish    Powered by TraduciMappa del sito
Sei qui: Home » Blog » "Android supererà Windows nel 2016". Il futuro dei tablet secondo Gartner
Mercoledì, 20 Settembre 2017
E-mail Stampa

"Android supererà Windows nel 2016". Il futuro dei tablet secondo Gartner

altSecondo il rapporto, entro tre anni i sistemi operativi Windows  gireranno su 2,284 miliardi tra computer, tavolette e smartphone, Android sarà su 2,299 miliardi di dispositivi. Al terzo posto si piazzerà Apple. Ma in gioco ci sono anche Nokia e Blackberry.

 

Non ha dubbi il centro studi Gartner: il lancio in pompa magna di Windows 8, che segna l'ingresso nel mondo di tablet e smarthpone, il sistema operativo di Windows perderà lo scettro di più usato al mondo nel 2016 a favore del rivale di Google Android. Secondo il rapporto di Gartner insomma, l'azienda di Redmond non riuscirà a sfondare nel mercato dei tablet.


A leggere le cifre presentate nello studio, lo scarto va però analizzato. Windows avrà successo, secondo gli analisti, ma in misura lievemente minore all'Os targato Google, e all'espansione di Apple. Secondo il rapporto, entro tre anni i sistemi operativi Windows (7 e 8) gireranno su 2,284 miliardi tra computer, tablet e smartphone, mentre avranno Android 2,299 miliardi di dispositivi. Al terzo posto si piazzerà Apple, con poco più di un miliardo, concentrato soprattutto sui tablet: "Il mercato delle 'tavolette' raggiungerà nel 2016 le 364 milioni di unità - si legge nel rapporto - e sarà dominato da Apple con 219 milioni di unità vendute di iPad e del nuovo iPad mini. Al secondo posto, con 109 milioni, ci saranno dispositivi che montano Android, mentre Windows arriverà a vendere 34,4 milioni sistemi operativi per tablet".

Il futuro dei computer è sempre più 'mobile', ha spiegato Phil Redman, vicepresidente di Gartner: "L'era del Pc è finita - sottolinea l'esperto - gli impiegati stanno diventando sempre più mobili, e cercano modi di essere connessi ovunque il lavoro deve essere fatto". Sempre più aziende stanno adottando il protocollo "BYOD", Bring yoor own device, e oltre ai tre grandi attori sulla scena ci sono anche Nokia e Blackberry. La prima sta rinnovando e ampliando l'ecosistema, e potrebbe lanciare un Lumia tablet entro il 2013. Dall'altro lato, Rim rilascerà il sistema operativo Blackberry 10 intorno a marzo, rinnovando completamente l'approccio di Blackberry alle infrastrutture digitali del corporate. Due agenti che potrebbero rappresentare elementi di sconvolgimento del mercato, come rimanere marginali a lungo, ma condizionare comunque l'andamento del settore.

 

Fonte: La Repubblica

Archivio