Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) English Finnish French German Japanese Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish Swedish    Powered by TraduciMappa del sito
Sei qui: Home » Blog » Web Content Management System: siti al servizio dell'informazione e della conoscenza
Venerdì, 24 Novembre 2017
E-mail Stampa

Web Content Management System: siti al servizio dell'informazione e della conoscenza

Classificare, rappresentare e veicolare informazioni e conoscenza risultano ancora fra i bisogni essenziali sia nelle aziende che negli enti pubblici; occorrono strumenti in grado di garantire un costante allineamento fra le conoscenze diffuse nell'organizzazione e i processi che le originano. Strumenti che devono essere capaci di intervenire in modo proporzionato e adeguato al contesto, anche in situazioni dove i limiti economici sono ristretti.

In questo scenario i sistemi di Web Content Management System (WCMS) permettono di coniugare in un’unica soluzione:
  • semplicità operativa per le redazioni distribuite di back office che hanno il compito di manutenere le strutture informative;
  • manutenibilità, coerenza e omogeneità dei template grafico-visivi;
  • standardizzazione e semplificazione delle infrastrutture tecnologiche;
  • integrabilità con ambienti di collaborazione sincroni.

Quest'ultimo aspetto, la capacità di integrarsi con ambienti quali video web conference e sistemi di telepresenza avanzati rende i WCMS uno strumento adeguato per supportare comunità di pratica in processi diinformation sharing e collaborative learning. Parallelamente è da segnalare come i WCMS rappresentino l’infrastruttura di base sulla quale costruire sistemi di ricerca documentale evoluti, nei quali le tecnologie di semantic web trovano le loro più importanti applicazioni.

I sistemi di WCMS si collocano quindi al centro del problema della rappresentazione della conoscenza, confrontandosi da un lato con le complessità degli aspetti di (multi)medialità e dall’altro con le criticità della rappresentazione semantica.

La presenza di Didael KTS nel settore dei WCMS
Le numerose esperienze progettuali nell’ambito di questo asset tecnologico hanno permesso di specificare e sviluppare classi di strumenti, abbinati a servizi di natura consulenziale e di personalizzazione, delle seguenti tipologie:
  • portali tematici che, in relazione con i processi formativi ed organizzativi sottostanti, si concretizzano in:
    • sistemi di classificazione di contenuti di ausilio a comunità virtuali basate su modelli di apprendimento informale e just in time;
    • sistemi di redazione distribuita su web, prevalentemente destinati alla costruzione di webzine, riviste on line e portali tematici verticali.
  • portali istituzionali, prevalentemente destinati alla P.A. Locale in grado di garantire, da un lato, semplici procedure di aggiornamento per gli addetti preposti dall’ente e, dall’altro, modalità di consultazione per gli utilizzatori finali in linea con le regole di accessibilità richiesti dalle più recenti normative governative.

Le piattaforme tecnologiche di riferimento utilizzate sono sia di tipo proprietario che Open Source. Tale diversificazione tecnologica ha permesso una grande flessibilità di azione rispetto alle architetture “cliente” e, conseguentemente, una buona reattività alle esigenze sempre diversificate provenienti da un settore quale quello dei Content Mangement System e dei Corporate Portal caratterizzati da una costante e continua evoluzione tecnologica. Tutte le soluzioni in questi ambiti, concretizzatesi in più di 70 realizzazioni, vengono progettate e sviluppate avvalendosi delle tecnologie più avanzate nel settore della classificazione, rappresentazione e comunicazione della conoscenza, sia che essa appaia nelle sue forme più mediali, ove prevalgono gli aspetti di rappresentazione grafico-visiva e di comunicazione diretta, sia nelle forme più classificatorie ove prevalgono aspetti semantici e di strutturazione logica.

Archivio